Aires
 


giovedì 12 novembre 2015


Continua in Commissione Bilancio del Senato l'esame degli emendamenti alla manovra: sciolto il nodo relativo ai funzionari dell'Agenzia delle Entrate, mentre Ap difende il nuovo tetto all'uso del contante e presenta una proroga di due anni della sanatoria-spiagge inserita nella manovra 2014.

Si è conclusa la seduta notturna della commissione Bilancio al Senato impegnata nell'esame del ddl Stabilità: votati gli emendamenti fino all'articolo 9 compreso (molte proposte sono state accantonate). Tra le modifiche che hanno avuto il via libera, quella che sana la situazione di circa 700 funzionari dell'Agenzia delle Entrate, retrocessi dalla terza alla seconda area in seguito a una sentenza del Tar per un vizio procedimentale del concorso, che continueranno così a percepire lo stesso trattamento economico e a svolgere le relative mansioni. In arrivo, poi, ulteriori interventi per il Sud: "l'orientamento della maggioranza è di trovare una soluzione molto forte per tutte le 8 regioni del Mezzogiorno sia sul credito d'imposta per gli investimenti sia sulla decontribuzione", ha spiegato il capogruppo del Pd in commissione Bilancio del Senato, Giorgio Santini, anticipando che saranno inseriti in uno o più emendamenti del relatore. Si punta a uno sgravio contributivo per i nuovi assunti a tempo indeterminato del 100% per 24 o 36 mesi. Salta invece il super-ammortamento al 160% per le imprese del Mezzogiorno. Per il momento, comunque, la commissione ha deciso di accantonare l'esame degli emendamenti su Sud e casa, due dei temi più delicati dal punto di vista delle coperture. Esce di scena, per il momento anche un altro tema caldo, quello dei giochi, che sarà  trattato alla Camera. Si annunciano, infine, polemiche per un emendamento di Ap, che prevede una proroga di due anni della sanatoria-spiagge inserita nella manovra 2014, in cui rientrino i procedimenti pendenti fino al 30 novembre 2015. L'emendamento stabilisce inoltre che "fino al 31 dicembre 2016" siano "sospesi gli eventuali procedimenti amministrativi e i relativi effetti, avviati dalle amministrazioni competenti, concernenti il rilascio, la sospensione la revoca o la decadenza della concessione demaniale marittima derivanti dal mancato versamento del canone, nonché i procedimenti amministrativi finalizzati alla devoluzione delle opere non amovibili". Sempre da Ap è arrivato un monito al Pd:  Angelino Alfano, rispondendo alle critiche di Matteo Orfini sull'innalzamento del tetto al contante ha detto: "questo è un governo di coalizione. Ci rendiamo conto che con la legge di Stabilità sono stati abbattuti alcuni totem del Pd, ma se ne devono fare una ragione". 


www.confcommercio.it/-/legge-di-stabilita-si-cambia-su-casa-e-sud