Aires
 


mercoledì 2 dicembre 2015


"Le condizioni economiche sono favorevoli e la ripresa si sta lentamente concretizzando". "Il governo però non ha ancora vinto la scommessa di trasformare una ripresa economica certificata dai dati in una ripresa reale".

 

Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, è interventuto a margine della conferenza stampa su consumi e tredicesime. "Le condizioni economiche - ha detto Sangalli - sono favorevoli tra prezzo del petrolio, cambi e tassi favorevoli. La ripresa si sta lentamente concretizzando". "La prudenza è d'obbligo - ha osservato il presidente - soprattutto alla luce dei recenti eventi terroristici ma dopo sette anni, Natale potrebbe essere il primo con il segno più". "Tuttavia - avverte Sangalli - il governo non ha ancora vinto la scommessa di trasformare una ripresa economica certificata dai dati in una ripresa reale. Per fare questo bisogna ridurre le tasse, la spesa pubblica improduttiva, il deficit di legalità e la cattiva burocrazia". "Solo così - ha aggiunto il presidente di Confcommercio -   sarà possibile arrivare ad una crescita consolidata ed eliminare le clausole di salvaguardia nel 2017".


www.confcommercio.it/-/sangalli-dopo-7-anni-un-natale-con-il-segno-piu