Aires
 


venerdì 22 luglio 2016


L'Autorità Garante della concorrenza e del mercato ha multato le società Avron, Ipdm ed Expo Guide, che inviavano alle microimprese una comunicazione commerciale studiata in modo da far sottoscrivere inconsapevolmente un abbonamento triennale a un servizio di annunci pubblicitari online.

L'Autorità Garante della concorrenza e del mercato ha sanzionato per pratiche commerciali scorrette le società Avron, Ipdm ed Expo Guide. La multa, pari a 100mila euro per le prime due e a 60mila per la terza, è stata elevata per la reiterazione di "condotte relative alla fase di recupero crediti di un'articolata pratica commerciale aggressiva". In sostanza, le società in questione inserivano nei loro database i dati aziendali delle microimprese e poi inviavano una comunicazione commerciale  studiata in modo da far sottoscrivere inconsapevolmente un abbonamento triennale a un servizio di annunci pubblicitari online. In caso di mancato pagamento, questo veniva richiesto direttamente o attraverso una società di recupero crediti con l'invio di ripetuti solleciti e la minaccia di adire un'autorità giudiziaria estera (Avrom ha sede legale in Slovacchia) più interessi legali e spese.


www.confcommercio.it/-/banche-dati-online-nuovo-intervento-dell-antitrust