Aires
 


venerdì 29 luglio 2016


A giugno tasso di disoccupazione all'11,6% (+0,1% su maggio), ma gli occupati sono al 57,3%, livello che non si raggiungeva da agosto 2009. Disoccupazione giovanile al 36,5%, risultato migliore da ottobre 2012.

Il tasso di  disoccupazione  è risalito a giugno all'11,6%, in aumento di  0,1 punti percentuali rispetto a maggio. Dopo il calo del mese precedente  (-0,8%) la stima dei disoccupati a giugno sale così dello 0,9%  (+27mila), un aumento  attribuibile agli uomini (+2%) a  fronte di un lieve calo tra le donne. Nello stesso tempo, però, giugno ha fatto registrare un progresso  del tasso di occupazione, salito dello 0,1% al  57,3% rispetto, un livello che non si  raggiungeva da agosto 2009. La stima degli occupati aumenta  dello 0,3% in questo mese (+71mila persone),  proseguendo la tendenza positiva già registrata nei tre mesi  precedenti (+0,3% a marzo e ad aprile, +0,1% a maggio). Una  crescita attribuibile alla componente maschile e a quella  femminile, che riguarda gli indipendenti (+78mila), mentre  restano invariati i dipendenti.  L'Istat segnala anche che "i movimenti mensili dell'occupazione determinano nel secondo trimestre 2016 un consistente aumento degli occupati (+0,6%, 145mila unità)  rispetto al primo trimestre". Quanto al tasso di  disoccupazione giovanile, diminuisce di 0,3 punti a giugno  portandosi al 36,5%: è il livello più basso da  ottobre 2012. 


www.confcommercio.it/-/istat-lavoro-giugno-2016