Aires
 


mercoledì 31 agosto 2016


Una delegazione di Confcommercio, guidata dal Vice Presidente Renato Borghi e dal Direttore Generale, Francesco Rivolta, ha effettuato un sopralluogo nelle zone colpite dal sisma. Nelle zone di Amatrice e Accumoli distrutte oltre 120 attività commerciali. Operativa una task force per il censimento danni.

Una delegazione di Confcommercio, guidata dal Vice Presidente Renato Borghi e dal Direttore Generale, Francesco Rivolta, ha effettuato un sopralluogo nelle zone colpite dal sisma e insieme alla Confcommercio di Rieti e al suo Presidente, Leonardo Tosti, sono state definite e programmate alcune azioni di intervento per venire incontro alle difficoltà e alle esigenze della cittadinanza e degli imprenditori. In particolare, in una prima fase è stato previsto il posizionamento di un camper mobile adibito ad ufficio come punto di riferimento per le imprese che, nella zona di Amatrice e Accumoli, sono andate distrutte per la quasi totalità, oltre 120 solo nel settore del commercio, del turismo e dei servizi. Contestualmente è stata istituita, ed è già operativa, una task force confederale che, con il supporto della Confcommercio di Rieti, provvederà nei prossimi giorni ad effettuare un censimento per la quantificazione dei danni (macchinari, scorte, ecc.) e supportare le imprese per tutte le questioni attinenti la gestione dei dipendenti e i rapporti con le banche locali. In una seconda fase, Confcommercio e la sua Associazione di Rieti hanno inoltre concordato di realizzare, in collaborazione con le istituzioni locali, un ufficio fisso ad Amatrice con l'obiettivo di allestire una ventina di attività commerciali per consentire alla popolazione di usufruire di alcuni servizi essenziali, tra cui anche quello postale, e di far rimanere vivo il paese ed iniziare il faticoso cammino di ricostruzione del tessuto economico e sociale. Confcommercio ricorda a tutti i suoi associati e a chiunque volesse dare un aiuto concreto che è stata aperta una sottoscrizione libera attraverso la propria Fondazione Giuseppe Orlando cui potranno essere indirizzati i versamenti tramite bonifico bancario:

 

Fondazione Giuseppe Orlando IBAN IT45K0832703247000000000159 presso Banca di Credito Cooperativo di Roma, Ag.132- Piazza G.G. Belli, 2 – 00153 Roma


www.confcommercio.it/-/ad-amatrice-subito-un-ufficio-mobile-per-le-imprese